PRESENTAZIONE

logo-istituto-di-studi-musicali-goffredo-petrassi

L’Istituto di Studi Musicali “Goffredo Petrassi” è stato fondato nel
1991, su iniziativa del Campus Internazionale di Musica di Latina,
dall’Assessorato alla Cultura della Regione Lazio.

L’Istituto trae origine dalle attività di musica contemporanea del Festival Pontino, iniziativa musicale nata nel 1963 come proiezione pubblica del mecenatismo musicale di Casa Caetani. Il Festival Pontino si svolge in luoghi storico-artistici del Lazio, in provincia di Latina, di grande interesse come il Castello Caetani di Sermoneta (sec. XVI), e l’Abbazia di Fossanova (sec. XII). Nel corso degli anni gli Incontri internazionali di musica contemporanea, di cui Goffredo Petrassi Ë stato presidente onorario, sono divenuti un importante punto di riferimento per la nuova musica in Italia. Sono state presentate prime esecuzioni di compositori tra i quali Sylvano Bussotti, Elliott Carter, Niccolò Castiglioni, Aldo Clementi, Luis de Pablo, Franco Donatoni, Gerard Grisey, Cristobal Halffter, Heinz Holliger, G. Michael Koenig, Gyorgy Kurtag, Giacomo Manzoni, Luigi Nono, Francesco Pennisi, Goffredo Petrassi, Henri Pousseur, Dieter Schnebel, Salvatore Sciarrino, Camillo Togni, Ivan Vandor.
A seguito di alcune iniziative musicologiche organizzate a Latina quali il convegno su “Musica sacra nella società attuale” (1985), “La musica come linguaggio universale. Storia e genesi di un’idea” (1987), “Tendenze e metodi nella ricerca musicologica” (1990), nel 1989 il Campus ha fondato il “Premio Internazionale Latina di Studi Musicali”, un premio musicologico per giovani studiosi. In questo contesto nacque l’idea di istituire un centro di studi musicali, che in una città nata nel Novecento e con un Festival attivo nel campo della musica contemporanea, fosse dedicato alla musica del XX secolo. Intendendo onorare Goffredo Petrassi, musicista nato nel Lazio (Zagarolo 1904 – Roma 2003), si decise di intitolare il nuovo centro all’illustre musicista.
Dal 1991 l’Istituto di Studi Musicali “G. Petrassi” svolge dunque molteplici attività di studio, promozione e raccolta di documentazione relative a Goffredo Petrassi e alla musica contemporanea con particolare riguardo all’Italia. Le attività dell’Istituto prevedono:
a) la raccolta e la documentazione del fondo di manoscritti e dell’epistolario di Goffredo Petrassi, e di altri importanti compositori del nostro secolo, tra cui Luis de Pablo, Gino Contilli, Fausto Razzi, Barbara Giuranna e Ivan Vandor;
b) una biblioteca musicale che offre opere di consultazione generale, musiche a stampa, letteratura e periodici, fonti sonore essenzialmente centrate sul Novecento e sulla musica contemporanea;
c) l’archivio storico del Campus che comprende la documentazione delle iniziative di musica contemporanea del Festival Pontino e dei programmi di concerti della stagione invernale organizzata a Latina;
d) cicli di conferenze, giornate di studio, convegni promossi dall’Istituto su aspetti della musica e della vita musicale contemporanea;
e) il bando del “Premio internazionale Latina di studi musicali”, un premio biennale per giovani musicologi al di sotto dei trentacinque anni suddiviso in tre settori: musicologia storica, etnomusicologia, musica del Novecento e contemporanea. I tre lavori premiati, uno per ciascun settore, vengono pubblicati presso la casa editrice Libreria Musicale Italiana di Lucca;
f) borse di studio di supporto alle attività dell’Istituto assegnate a giovani laureati residenti nel Lazio;
g) pubblicazioni di documenti e studi su Goffredo Petrassi e su altri argomenti di musica e cultura musicale contemporanea.

REGOLAMENTO DELL’ISTITUTO
logo-istituto-di-studi-musicali-goffredo-petrassi

L’Istituto di Studi Musicali “Goffredo Petrassi” è stato fondato nel
1991, su iniziativa del Campus Internazionale di Musica di Latina,
dall’Assessorato alla Cultura della Regione Lazio.

L’Istituto trae origine dalle attività di musica contemporanea del Festival Pontino, iniziativa musicale nata nel 1963 come proiezione pubblica del mecenatismo musicale di Casa Caetani. Il Festival Pontino si svolge in luoghi storico-artistici del Lazio, in provincia di Latina, di grande interesse come il Castello Caetani di Sermoneta (sec. XVI), e l’Abbazia di Fossanova (sec. XII). Nel corso degli anni gli Incontri internazionali di musica contemporanea, di cui Goffredo Petrassi Ë stato presidente onorario, sono divenuti un importante punto di riferimento per la nuova musica in Italia. Sono state presentate prime esecuzioni di compositori tra i quali Sylvano Bussotti, Elliott Carter, Niccolò Castiglioni, Aldo Clementi, Luis de Pablo, Franco Donatoni, Gerard Grisey, Cristobal Halffter, Heinz Holliger, G. Michael Koenig, Gyorgy Kurtag, Giacomo Manzoni, Luigi Nono, Francesco Pennisi, Goffredo Petrassi, Henri Pousseur, Dieter Schnebel, Salvatore Sciarrino, Camillo Togni, Ivan Vandor.
A seguito di alcune iniziative musicologiche organizzate a Latina quali il convegno su “Musica sacra nella società attuale” (1985), “La musica come linguaggio universale. Storia e genesi di un’idea” (1987), “Tendenze e metodi nella ricerca musicologica” (1990), nel 1989 il Campus ha fondato il “Premio Internazionale Latina di Studi Musicali”, un premio musicologico per giovani studiosi. In questo contesto nacque l’idea di istituire un centro di studi musicali, che in una città nata nel Novecento e con un Festival attivo nel campo della musica contemporanea, fosse dedicato alla musica del XX secolo. Intendendo onorare Goffredo Petrassi, musicista nato nel Lazio (Zagarolo 1904 – Roma 2003), si decise di intitolare il nuovo centro all’illustre musicista.
Dal 1991 l’Istituto di Studi Musicali “G. Petrassi” svolge dunque molteplici attività di studio, promozione e raccolta di documentazione relative a Goffredo Petrassi e alla musica contemporanea con particolare riguardo all’Italia. Le attività dell’Istituto prevedono:
a) la raccolta e la documentazione del fondo di manoscritti e dell’epistolario di Goffredo Petrassi, e di altri importanti compositori del nostro secolo, tra cui Luis de Pablo, Gino Contilli, Fausto Razzi, Barbara Giuranna e Ivan Vandor;
b) una biblioteca musicale che offre opere di consultazione generale, musiche a stampa, letteratura e periodici, fonti sonore essenzialmente centrate sul Novecento e sulla musica contemporanea;
c) l’archivio storico del Campus che comprende la documentazione delle iniziative di musica contemporanea del Festival Pontino e dei programmi di concerti della stagione invernale organizzata a Latina;
d) cicli di conferenze, giornate di studio, convegni promossi dall’Istituto su aspetti della musica e della vita musicale contemporanea;
e) il bando del “Premio internazionale Latina di studi musicali”, un premio biennale per giovani musicologi al di sotto dei trentacinque anni suddiviso in tre settori: musicologia storica, etnomusicologia, musica del Novecento e contemporanea. I tre lavori premiati, uno per ciascun settore, vengono pubblicati presso la casa editrice Libreria Musicale Italiana di Lucca;
f) borse di studio di supporto alle attività dell’Istituto assegnate a giovani laureati residenti nel Lazio;
g) pubblicazioni di documenti e studi su Goffredo Petrassi e su altri argomenti di musica e cultura musicale contemporanea.

L’Istituto trae origine dalle attività di musica contemporanea del Festival Pontino, iniziativa musicale nata nel 1963 come proiezione pubblica del mecenatismo musicale di Casa Caetani. Il Festival Pontino si svolge in luoghi storico-artistici del Lazio, in provincia di Latina, di grande interesse come il Castello Caetani di Sermoneta (sec. XVI), e l’Abbazia di Fossanova (sec. XII). Nel corso degli anni gli Incontri internazionali di musica contemporanea, di cui Goffredo Petrassi Ë stato presidente onorario, sono divenuti un importante punto di riferimento per la nuova musica in Italia. Sono state presentate prime esecuzioni di compositori tra i quali Sylvano Bussotti, Elliott Carter, Niccolò Castiglioni, Aldo Clementi, Luis de Pablo, Franco Donatoni, Gerard Grisey, Cristobal Halffter, Heinz Holliger, G. Michael Koenig, Gyorgy Kurtag, Giacomo Manzoni, Luigi Nono, Francesco Pennisi, Goffredo Petrassi, Henri Pousseur, Dieter Schnebel, Salvatore Sciarrino, Camillo Togni, Ivan Vandor.
A seguito di alcune iniziative musicologiche organizzate a Latina quali il convegno su “Musica sacra nella società attuale” (1985), “La musica come linguaggio universale. Storia e genesi di un’idea” (1987), “Tendenze e metodi nella ricerca musicologica” (1990), nel 1989 il Campus ha fondato il “Premio Internazionale Latina di Studi Musicali”, un premio musicologico per giovani studiosi. In questo contesto nacque l’idea di istituire un centro di studi musicali, che in una città nata nel Novecento e con un Festival attivo nel campo della musica contemporanea, fosse dedicato alla musica del XX secolo. Intendendo onorare Goffredo Petrassi, musicista nato nel Lazio (Zagarolo 1904 – Roma 2003), si decise di intitolare il nuovo centro all’illustre musicista.
Dal 1991 l’Istituto di Studi Musicali “G. Petrassi” svolge dunque molteplici attività di studio, promozione e raccolta di documentazione relative a Goffredo Petrassi e alla musica contemporanea con particolare riguardo all’Italia. Le attività dell’Istituto prevedono:
a) la raccolta e la documentazione del fondo di manoscritti e dell’epistolario di Goffredo Petrassi, e di altri importanti compositori del nostro secolo, tra cui Luis de Pablo, Gino Contilli, Fausto Razzi, Barbara Giuranna e Ivan Vandor;
b) una biblioteca musicale che offre opere di consultazione generale, musiche a stampa, letteratura e periodici, fonti sonore essenzialmente centrate sul Novecento e sulla musica contemporanea;
c) l’archivio storico del Campus che comprende la documentazione delle iniziative di musica contemporanea del Festival Pontino e dei programmi di concerti della stagione invernale organizzata a Latina;
d) cicli di conferenze, giornate di studio, convegni promossi dall’Istituto su aspetti della musica e della vita musicale contemporanea;
e) il bando del “Premio internazionale Latina di studi musicali”, un premio biennale per giovani musicologi al di sotto dei trentacinque anni suddiviso in tre settori: musicologia storica, etnomusicologia, musica del Novecento e contemporanea. I tre lavori premiati, uno per ciascun settore, vengono pubblicati presso la casa editrice Libreria Musicale Italiana di Lucca;
f) borse di studio di supporto alle attività dell’Istituto assegnate a giovani laureati residenti nel Lazio;
g) pubblicazioni di documenti e studi su Goffredo Petrassi e su altri argomenti di musica e cultura musicale contemporanea.

REGOLAMENTO DELL’ISTITUTO

Attività in corso

Attività in corso

L’Istituto “G. Petrassi” svolge sin dalla sua nascita attività di
studio, promozione e raccolta di documentazione.

L’Istituto “G. Petrassi” svolge sin dalla sua nascita attività di
studio, promozione e raccolta di documentazione.

Premio Riccardo Cerocchi

MAGGIORI INFORMAZIONI

Lezioni di Musica
dall’Archivio del Campus

Come già prima della pandemia, il Campus ha aperto nuovamente la sede di Via Varsavia, messa a disposizione dal Comune di Latina, per incontri pubblici organizzati per il trentennale della legge fondativa dell’Istituto di studi musicali “Goffredo Petrassi” in cui, come è noto, sono conservati importanti fondi archivistici musicali.

La musicologa Daniela Tortora, docente di Storia ed Estetica della musica presso il Conservatorio di musica Santa Cecilia di Roma, ha presentato una Lezione dal titolo Intorno alla genesi del VII Concerto di Petrassi, esito di una ricerca effettuata anche sull’archivio di Petrassi custodito a Latina, di cui ha dato un’anticipazione a “Più Libri più Liberi” alla Nuvola di Fuksas a Roma, nello spazio che la Regione Lazio ha messo a disposizione del Campus all’interno della fiera.

L’iniziativa è realizzata con il contributo della Regione Lazio, Direzione Cultura, Politiche Giovanili
e Lazio Creativo, Area Servizi Culturali e Promozione della Lettura, L.R. n. 24/2019, Piano 2021
———————–
10 Dicembre, ore 18
Fondazione Campus Internazionale Di Musica,
Sala Petrassi, Via Varsavia 31 – Latina
“Intorno alla genesi del VII Concerto di Petrassi”
Relatore: Daniela Tortora

Daniela Tortora è titolare della cattedra di Storia ed Estetica della musica presso il Conservatorio di musica Santa Cecilia di Roma. Ha insegnato Storia della musica contemporanea presso la facoltà di Scienze Umanistiche dell’Università di Roma Sapienza nel periodo 2002-2012 e negli stessi anni è stata responsabile dell’Archivio storico della musica contemporanea del MLAC (Museo Laboratorio di Arte Contemporanea) della medesima Università. Ha al suo attivo studi e ricerche sull’opera del primo Ottocento (Drammaturgia del Rossini serio, Torre d’Orfeo, 1996; Bianca e Falliero o Il consiglio dei Tre, Fondazione Rossini, 2005), sulla drammaturgia musicale del Novecento e sulle neoavanguardie italiane del secondo dopoguerra (Nuova Consonanza. Trent’anni di musica contemporanea in Italia, LIM, 1990), sui sodalizi artistici degli anni sessanta (Collage 1961. Un’azione dell’arte di Achille Perilli e Aldo Clementi, Gangemi, 2005) e degli anni quaranta (Danza Pitura Musica. Intorno ai sodalizi artistici degli anni quaranta Dallapiccola Milloss Petrassi, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, 2009). Ha ideato e curato il volume The Theatres of Sylvano Bussotti (Brepols, 2020) Dirige la collana di studi musicologici “I discorsi della musica” per conto della casa editrice Aracne di Roma ed è curatrice della rivista “I Quaderni della Scarlatti” (Napoli, n.s. 2019- ).

Seconda edizione per le Lezioni di Musica dall’Archivio del Campus tenute dal M° Alessandro Solbiati.
A partire dal 15 novembre fino al 6 dicembre, alle ore 18 in prima visione sul canale Youtube della Fondazione Campus Internazionale di Musica.

Il calendario:
15 novembre 2021 ore 18 IVAN VANDOR Quartetto con clarinetto

22 novembre 2021 ore 18 IVAN VANDOR Offrande

29 novembre 2021 ore 18 GOFFREDO PETRASSI Sonata da camera

06 dicembre 2021 ore 18 GOFFREDO PETRASSI Grand Septuor

Progetto realizzato per il Trentennale dell’Istituto di Studi Musicali Goffredo Petrassi di Latina con il contributo della Regione Lazio, Direzione Cultura, Politiche Giovanili e Lazio Creativo, Area Servizi Culturali e Promozione della Lettura, L.R. n. 24/2019, Piano 2021

La Fondazione Campus Internazionale di Musica, fra le iniziative del suo cinquantenario, ha affidato al compositore e conduttore radiofonico Alessandro Solbiati, autore delle seguitissime lezioni di musica su Radio3, sei lezioni di musica dall’Archivio, on line da lunedì 28 dicembre 2020 sui canali social (Facebook e YouTube) del Campus e sull’app della Regione Lazio Laziocult.
Un’occasione per conoscere più da vicino il prezioso archivio dell’istituzione di Latina (in cui sono conservati i fondi di alcuni noti compositori del XX e XXI secolo), e approfondire in particolare la musica di Goffredo Petrassi, Luis de Pablo ed Ennio Morricone, tre compositori legati alla storia del Campus e di cui il Festival Pontino di Musica ha accolto in più occasioni loro musiche in prima assoluta. Solbiati, che per la Fondazione è anche docente di composizione dei Corsi di perfezionamento di Sermoneta, racconta con partiture e manoscritti alla mano, un pianoforte, e registrazioni audio e video per l’ascolto, il percorso artistico dei tre musicisti, il legame che li teneva uniti, passando da lavori più celebri a vere e proprie rarità.
L’iniziativa è realizzata con contributo della Regione Lazio, Direzione Cultura, Politiche Giovanili e Lazio Creativo.

Le prime due lezioni sono dedicate a Goffredo Petrassi (1904-2003) di cui l’Archivio detiene il Fondo più corposo, con manoscritti musicali originali del maestro e oltre 4500 lettere, preziosa testimonianza delle relazioni umane e professionali che Petrassi strinse con i principali personaggi del secolo scorso fra intellettuali, giornalisti, musicisti, compositori, scrittori, poeti e pittori. Petrassi si legò moltissimo all’attività del Campus, fu l’anima degli Incontri internazionali di Musica Contemporanea all’interno del Festival Pontino, di cui fu presidente onorario dal 1975 al 2003, e punto di riferimento della nuova musica in Italia. Nella prima lezione Solbiati si sofferma sulle Invenzioni (1944) per pianoforte,

il brano più ampio di Petrassi per questo strumento, 8 pezzi di scrittura estremamente varia, sospesi tra neoclassicismo e richiami stravinskiani, ma sempre attraverso la lente deformata di uno sguardo lucido e curioso del XX secolo. L’ascolto lo fornirà un giovane talento, Daniele Fasani, vincitore della seconda edizione del Premio Riccardo Cerocchi, interprete di uno dei recenti concerti in streaming realizzati per il Festival. La seconda lezione è dedicata ai Mottetti per la Passione per coro a cappella (1965)

il cui manoscritto è depositato nel Fondo Petrassi dell’Archivio. Centro del suo percorso personale e musicale nella sacralità, i Mottetti delineano una lunghissima parabola, perfettamente simbolica delle vicende spirituali dell’uomo del XX secolo, fra i capolavori del secolo scorso.

Le successive due lezioni, in onda dal 4 gennaio 2021, approfondiscono la musica di Luis de Pablo (1930) Leone d’Oro alla carriera alla Biennale di Venezia 2020, e dal 2010 presidente onorario del Festival Pontino, che ha accolto a partire dal 1984 più di una decina di sue prime esecuzioni assolute. Il legame con il Campus è testimoniato anche dal Fondo Luis de Pablo posseduto dall’Archivio, che contiene manoscritti musicali autografi e appunti del maestro. Nel primo incontro Solbiati presenta le Le Prie-Dieu sur la terrasse (1973) per un percussionista e Anatomías (2005/2007) per viola e cinque strumenti.

Il secondo incontro verte sul Trio per violino, violoncello e pianoforte (1993),
scritto per il Trio Matisse. Tre opere composte in momenti diversi della carriera del musicista basco, spunto per ricostruire oltre trent’anni del suo percorso creativo.

Le ultime due lezioni, visibili dall’11 gennaio 2021, sono dedicate ad Ennio Morricone (1928-2020), che di Goffredo Petrassi fu allievo di composizione, e per il quale dimostrò sempre profondo affetto e riconoscenza. La prima lezione verte sulla musica assoluta

del maestro (Morricone ha prodotto per tutta la vita un considerevole catalogo di musica “assoluta”), e sul suo rapporto con la tradizione. Si analizzeranno Metamorfosi di Violetta (2001) per clarinetto e quartetto d’archi, trasformazione continua di uno dei più famosi temi dell’opera verdiana, e, dello stesso anno, Immobile n. 2 per armonica a bocca e archi, pezzo eseguito anche al Festival Pontino dal solista Gianluca Littera, per cui Morricone aveva appositamente scritto la partitura. La seconda lezione è su Morricone e la musica per film,
soffermandosi però sulle colonne sonore meno conosciute e di più raro ascolto, eppure di grande interesse. Fra queste quelle del film-documentario UNICEF (1979) di Cesare Perfetto, del Mosè (1974) sceneggiato per la tv di Gianfranco de Bosio, Galileo (1968) di Liliana Cavani, fino alla musica che nel 1980 il compositore scrisse su alcune poesie politiche di Alexandros Panagulis dalla raccolta Vi scrivo da un carcere in Grecia (1974).

lezioni-di-musica-archivio-campus-con-alessandro-solbiati

Attività passate

Attività passate

Per quasi un decennio l’Istituto Musicale G. Petrassi ha svolto le seguenti attività:

Premio
Internazionale Latina

MAGGIORI INFORMAZIONI

Borse
di studio

MAGGIORI INFORMAZIONI

Premio
Riccardo Cerocchi

MAGGIORI INFORMAZIONI

Premio
Internazionale Latina

MAGGIORI INFORMAZIONI

Borse
di studio

MAGGIORI INFORMAZIONI

Premio
Riccardo Cerocchi

MAGGIORI INFORMAZIONI

Contatti

Contatti

Istituto di Studi Musicali “Goffredo Petrassi”
Via Varsavia, 31 (ingresso da Via Bonn) – 04100
Latina
Tel. 0773 605550 – 51
Mobile 329 7540544
e-mail istituto.petrassi@panservice.it

Orari di apertura al pubblico:
lunedì ore 9 – 14
martedì ore 9 – 17
mercoledì ore 9 – 18
giovedì ore 9 – 14
venerdì ore 9 – 14

Istituto di Studi Musicali “Goffredo Petrassi”
Via Varsavia, 31 (ingresso da Via Bonn) – 04100
Latina
Tel. 0773 605550 – 51
Mobile 329 7540544
e-mail istituto.petrassi@panservice.it

Orari di apertura al pubblico:
lunedì ore 9 – 14
martedì ore 9 – 17
mercoledì ore 9 – 18
giovedì ore 9 – 14
venerdì ore 9 – 14