28 novembre 2020 - Ensemble Apollon *in diretta streaming*


28 novembre 2020 ore 17.30 in diretta streaming dalla Sala Petrassi della Fondazione
Campus Internazionale di Musica sul Canale YouTube

Ensemble Apollon

Alessandro Buccarella, violino
Valentina Moriggi, violino
Adelaide Pizzi, viola
Fabrizia Pandimiglio, violoncello

"Haydn e Boccherini, la sfida infinita!"

L. Boccherini, Quartetto in do min. op.8 n. 2
F. J. Haydn, Quartetto in do min. op. 17 n. 4
F. J. Haydn, Quartetto in re magg. op. 17 n.6
L. Boccherini, Quartetto in re magg. op. 8 n. 1


ALESSANDRO BUCCARELLA
È nato a Roma nel 1972 da una famiglia di musicisti (i genitori hanno suonato ne "I MUSICI" dal 1953). Ha cominciato lo studio della musica all'età di 5 anni. Si è diplomato in Violino (Anna Maria Cotogni), in Pianoforte (Pieralberto Biondi) e in Composizione (Claudio Perugini). Ha seguito Master Classes di Violino in Italia (Brengola), in Svizzera (Gulli), in Germania (Georghiu). Nel 1993 si è diplomato al Corso annuale di Alto Perfezionamento Musicale alla Scuola di Saluzzo (Mariana Sirbu). Dal 1989 è stato Concertino dell'Orchestra In Canto di Terni, con la quale ha effettuato tourneés in Italia e in Germania. Nel 1995 è stato Primo Violino dell'Orchestra Roma Symphonia; ha collaborato, tra le altre, con l'Orchestra Internazionale d'Italia e con l'orchestra Roma Sinfonietta con direttori come Lü Jia e Giuseppe Sinopoli.  Come pianista ha suonato, con l'orchestra dell'Accademia di S.Cecilia di Roma, nelle "Noces" e "Oiseau de Feu" di Stravinsky, nel "Mandarino meraviglioso" di Bartók, nei "Carmina Burana" di Orff, in "Ivan il terribile" e nella 5a Sinfonia di Prokofiev, portata in tournée in Germania con Pappano; ha registrato per la EMI il War Requiem di Britten con Pappano e Anna Netrebko, suonandolo poi al Festival di Salisburgo nel 2013; infine, nei "Pini di Roma" e "Fontane di Roma" di Respighi, con Pappano, Maazel (a Roma) e Valchua (a Bratislava); ha suonato il clavicembalo nella "Sinfonia" di Berio (con Pappano), eseguita prima a Roma e poi a Londra alla Royal Albert Hall; e la celesta in "Vox Maris" di Enescu, portato al Festival Enescu di Bucarest. Nel 2002 si è diplomato in Direzione d'Orchestra col massimo dei voti al Conservatorio di Roma con il Maestro Bruno Aprea. Nel Concerto Accademico di fine anno ha ottenuto un grande successo dirigendo a memoria la Prima Sinfonia di Mahler. A Vienna, nell'anno 2002/2003, ha frequentato il Corso Postgradualer con Leopold Hager alla Universität für Musik und darstellende Kunst, dove si è messo in luce dirigendo l'Orchestra "Pro Arte" (Sinfonia in re min. di Franck, 3a e 4a Sinfonia di Mendelssohn, 3a Sinfonia di Brahms, "Una Vita d'Eroe" di Strauss, 5 Sätze di Webern) e meritando una speciale menzione scritta del Maestro. Nel 2004 esordisce con l'Orchestra Roma Sinfonietta all'Auditorium della II Università di Tor Vergata, in un concerto con musiche di Mendelssohn (Concerto per violino, solista Antonio Salvatore), Ziino, Baggiani e Bartók (Divertimento), riscuotendo unanimi consensi di pubblico e di critica. Nel 2005 ha continuato la collaborazione con l'orchestra dirigendo lo Stabat Mater di Pergolesi a Roma (Chiesa di S.Lorenzo in Lucina), a Capri (ex Cattedrale) e a Rieti (Chiesa del Terminillo). Nella splendida cornice di Villa Mondragone a Frascati ha poi diretto la 5a Sinfonia di Schubert e il Concerto per violino di Mendelssohn.
Nel 2006 ha esordito nel prestigioso Auditorium Pio di Via della Conciliazione dirigendo a memoria l'Orchestra Roma Sinfonietta (Schubert: 5a Sinfonia - Mozart: Concerto per Oboe e Sinfonia KV 550); nello stesso anno ha diretto due concerti in Messico con l'Orchestra Filarmonica di Città del Messico (Shostakovich: 14a Sinfonia - Britten: Simple Symphony). A luglio ha diretto Roma Sinfonietta in un programma tutto beethoveniano (1° e 3° Concerto per pianoforte) e a settembre è stato chiamato a dirigere di nuovo la Filarmonica di Città del Messico con musiche di Mendelssohn, Tchaikovskij e Rossini, ottenendo un grande successo.
Nel 2008 ha diretto, con la John Cabot Chamber Orchestra, un programma di Sinfonie classiche (Mozart e Haydn), a Palazzo Barberini a Palestrina, a Roma all'Oratorio di Santa Caterina da Siena e al Castello Aragonese di Gaeta. Nel 2009 ha esordito con l'Orchestra Regionale di Roma e del Lazio in un concerto a Tuscania, con musiche di Haydn (Sinfonia n°98), Wagner (Siegfried Idyll) e Petrassi (3° Concerto); lo stesso programma è stato replicato poi a Frosinone, nella splendida cornice della Villa Comunale. In seguito ha continuato la proficua collaborazione con la John Cabot, spaziando dal repertorio barocco (Händel: Dixit Dominus; Bach: Cantate e Mottetti) fino a quello del XX secolo (Britten: Lachrymae; Hindemith: Trauermusik, 5 Stücke), anche insieme al Coro da Camera Italiano.

VALENTINA MORIGGI
Consegue il diploma di violino al Conservatorio Santa Cecilia a Roma. La sua esperienza musicale è arricchita da numerosi concerti in orchestra e in gruppi da camera, in Italia e all'Estero. Partecipa a manifestazioni di fama internazionale come il Festival di Ravello. Si esibisce in formazione orchestrale sotto la direzione di Donato Renzetti, Lior Shambadal e Antonio Pappano. Dal 2018 ad oggi lavora presso Europa InCanto Orchestra, suonando nei più prestigiosi teatri italiani come il Teatro San Carlo a Napoli, Teatro Argentina a Roma, Teatro della Pergola a Firenze, il Teatro Comunale di Bologna, il Teatro Pergolesi a Jesi e il Teatro Rendano a Cosenza. Violinista nella Roma Tre Orchestra con cui si è esibita con solisti di fama internazionale come Maurizio Baglini e Silvia Chiesa.


ADELAIDE PIZZI
Nata a Roma nel 1992, ha studiato viola con Margot Burton al Conservatorio "Santa Cecilia" di Roma e al Conservatorio "L. Refice" di Frosinone con Francesco Negroni dove ha conseguito il diploma. Ha frequentato Masterclasses con il Maestro Bruno Giuranna al Conservatorio di Roma "Santa Cecilia" e con il Maestro Alfonso Ghedin presso la Scuola di Musica di Fiesole; ha collaborato con l'Orchestra Giovanile dell'Accademia Santa Cecilia, l'Orchestra del Conservatorio "Licinio Refice" di Frosinone, l'Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, l'Orchestra del Conservatorio "Santa Cecilia" di Roma, l'Orchestra Sinfonica di Sanremo e l'Orchestra Internazionale di Roma, partecipando al Festival di Ravello, al Festival d'Abruzzo e al Festival "La Mortella" a Ischia. Nel 2013 collabora con la EventsProduction suonando in trio d'archi nella "Goldsmith Hall" di Londra, e nel 2015, con il laboratorio di musica da camera dell'Università di Tor Vergata, suona nell'Auditorium Ennio Morricone; suona in diverse formazioni cameristiche al Teatro Niccolini di Firenze (Corso Formazione Orchestrale "Orchestra Giovanile Italiana"). Nel 2015, in collaborazione con la Casa Editrice del Manto, suona come solista al Circolo dei Lettori a Palazzo Graneri della Roccia di Torino all'evento "Dedicato alla donna" per la presentazione di testi brevi sul tema del Femminicidio e l'universo femminile, in presenza del Sindaco della città di Torino e all'Assessore alle Pari Opportunità. Ha partecipato alle tournées con l'Italian Philharmonic Orchestra e l'Orchestra Filarmonica di Catania (in collaborazione con il Coro Lirico Siciliano) nella Repubblica Popolare Cinese, svolgendo concerti nelle più prestigiose sale da concerto di Beijing, Fuling, Chongquing, Yichang, Tonglin, Changsha, Dongyuan, Ningbo, Harbin e altre. E' risultata idonea ed ammessa alle audizioni dell'Orchestra Giovanile Italiana e dell'Orchestra "Europa Incanto", con le quali ha suonato in Teatri ed Auditorium come il Nuovo Teatro dell'Opera di Firenze, l'Auditorium della Rai di Torino, il Teatro Morlacchi di Perugia, Teatro Sociale di Rovigo, nel Teatro San Carlo di Napoli e nella Sala "Santa Cecilia" dell'Auditorium di Roma-Parco della musica, collaborando con direttori come Andris Poga, Juraj Valcuha, Daniele Gatti, Jeffrey Tate, Giampaolo Pretto e John Axelrod, e solisti come Andrea Lucchesini in occasione del "MITO Festival" del 2016. Con l'Orchestra del Conservatorio di Santa Cecilia ed il M° Bruno Aprea partecipa alla stagione concertistica 2015-2016, in collaborazione con il Teatro Eliseo di Roma; con l'Orchestra "Roma Tre" si esibisce al Teatro Palladium di Roma, al Teatro Comunale "Giuseppe Verdi" di Pordenone (con musiche del Compositore Dario Marianelli e la collaborazione dei solisti Silvia Chiesa e Maurizio Baglini). Nel 2017 partecipa alla 33° Edizione del "Festival di Mezza Estate" con l'Orchestra Filarmonica di Benevento e all'Amiata Piano Festival, al Forum Bertarelli, con l'Orchestra SenzaSpine di Bologna e i solisti Silvia Chiesa e Anna Tifu. Collabora con l'orchestra del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto diretta dal M° Laurent Campellone, suonando nel Teatro Nuovo "Gian Carlo Menotti" di Spoleto, al Teatro Morlacchi di Perugia, al Teatro Comunale di Todi e nel Teatro Mancinelli di Orvieto.

FABRIZIA PANDIMIGLIO
Fabrizia Pandimiglio si è diplomata presso il Conservatorio "S.Cecilia" di Roma nel settembre 2011. Nel corso degli studi all'interno del Conservatorio ha frequentato Masterclasses con il M° Sollima e con il M° Strano. Per un anno (2011) ha ricoperto il ruolo di violoncello nel Quartetto Sincronie, con il quale ha partecipato alla Masterclass tenuta dal Quartetto di Roma in occasione dell'Annual Meeting 2011 della "European Chamber Music Teachers Association" con il M° Marco Fiorini e alla Masterclass del Festival Internazionale di Musica "Pietre che Cantano" con i Maestri Simone Gramaglia e Giovanni Scaglione del ‪Quartetto di Cremona‬. Nel 2010 ha fatto parte dell'Orchestra giovanile ‪Uto Ughi‬ per Roma, sotto la direzione del Maestro Bruno Aprea. Nello stesso anno ha preso parte, con l'Orchestra dei Conservatori, alla realizzazione dell'opera "Così fan tutte" di Mozart nell'ambito del programma "Opera studio" istituito dall'Accademia Nazionale di Santa Cecilia presso l'Auditorium di Roma. Nell'estate del 2011 ha partecipato al Concorso Nazionale "Apollo e Marsia" vincendo il 2° premio nella categoria solisti. Dal Settembre 2011 frequenta il corso di Violoncello con il Maestro Rocco Filippini presso l'Accademia Walter Stauffer di Cremona. Nel 2012 ha vinto il concorso per il posto di violoncello nell'orchestra Filarmonica della Franciacorta e ottenuto l'idoneità presso l'Orchestra Giovanile Italiana. Nello stesso anno ha partecipato alla stagione operistica dell'orchestra Eptafon di Roma, eseguendo opere come "Bohème" di Puccini, "Traviata" di Verdi e "Barbiere di Siviglia" di Rossini. Dal 2010 collabora a Roma con diverse orchestre,come la "Xilon" diretta dal maestro Paolo Matteucci e l'orchestra "Marco dall'Aquila" diretta dal Maestro Jacopo Sipai e l'Orchestra Italiana del Cinema.
Nel 2013 ha collaborato con l'Orchestra Sinfonica di Roma sotto la direzione del Maestro La Vecchia ed ha frequentato, dopo aver ottenuto il primo posto nella relativa audizione, uno stage di formazione presso il Teatro dell'Opera di Roma. Attualmente si sta perfezionando sotto la guida del Maestro Luigi Piovano, primo violoncello dell'Orchestra dell'Accademia Nazionale di S.Cecilia. Nell'ottobre 2014 ha vinto il Concorso per violoncello di fila nell'Orchestra Regionale della Calabria. Parallelamente al'attività "classica" collabora con artisti del panorama della musica leggera in occasione di trasmissioni televisive e di tournées teatrali.