PALAZZO DELLA CULTURA

Nato come Caserma della Gioventù Italiana del Littorio l'edificio fu realizzato nel 1942 su progetto dell'arch. O. Frezzotti. Era localizzato al di là di un'ampia piazza a portici, antistante la Casa del Fascio (il Palazzo "M"), che fu successivamente (1958) saturata da un edificio a portici lungo il Corso della Repubblica.

La Caserma faceva parte di un ampio progetto che prevedeva una zona di impianti sportivi, che si saldava sul retro al Parco Urbano intitolato ad Arnaldo Mussolini e si completava, su viale XXI Aprile, con il Collegio Aeronautico della G.I.L., mai realizzato.

Il fronte della Caserma su via Umberto I e parte delle ali vennero realizzati nel 1942; nel cortile interno venne parzialmente realizzato un teatro.

Agli inizi degli anni '80 fu compiuto un restauro conservativo, realizzando la parte incompiuta e salvando il corpo di facciata originale con la sua loggia al primo piano.

Nel Palazzo della Cultura trovano ora sede il teatro comunale, una sala conferenze e alcune sezioni dei musei cittadini (la Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea e il Museo "A.Valeriani" della Medaglia, della Numismatica, della Grafica incisa e della Fotografia).
Il Foyer del Teatro è arricchito da opere d'arte di C. Cagli, di D. Cambellotti, di E. Greco e di I. Vivaldi.

Gli ampi ed eleganti foyer di entrambe le strutture si prestano anche come sale espositive.

(Fonte www.comune.latina.it)